MILLEFOGLIE DI PANE CROCCANTE ALLO ZAFFERANO CON NAMELAKA AL CAFFE’ E NOCE MOSCATA

TALENT FOR FOOD : il primo food contest italiano dedicato alle eccellenze della filiera agroalimentare veneta.Un progetto realizzato da Assindustria Veneto Centro, Regione Veneto e DIEFFE Accademia delle Professioni in collaborazione con AIFB -Associazione Italiana Food Blogger.

40 sono i food blogger, selezionati da AIFB, che hanno ricevuto una mistery box contenente i prodotti alimentari della provincia di Padova e Treviso, al fine di valorizzare e reinterpretare le ricette della cucina veneta.

Alla prima edizione del 2017, ho partecipato con una ricetta salata, “RAVIOLI DI CONIGLIO AL PROFUMO DI LIMONE E RADICCHIO GRIGLIATO” .

Quest’anno ho optato per una ricetta dolce, stravolgendo completamente gli usi comuni del pane classico, mischiando ingredienti tipici del territorio veneto, e lasciandomi ispirare dalla tradizione gastronomica veneta e non.

La mia MILLEFOGLIE DI PANE CROCCANTE ALLO ZAFFERANO nasce facendo una ricerca dei dolci tipici veneti: tra i più conosciuti senza dubbio il tiramisù e il pandoro! Ma non mi sono accontentata, e sono andata ancora più a fondo, cercando un dolce meno conosciuto.

Ho scoperto così i BAICOLI VENEZIANI : l’origine dei baicoli è da rintracciare nell’antichissima storia della Serenissima, e a quando le sue navi portavano in Italia ogni genere di prodotto dall’Oriente. Questi i biscotti di gran parte dei marinai lontani per gran parte del periodo dell’anno, biscotti che si conservavano benissimo grazie ai pochi ingredienti di cui erano fatti.

Osservando i BAICOLI VENEZIANI, ho subito pensato a delle piccole fette di pane e non ad un biscotto. Ispirata quindi dalla loro forma ho impastato un pane con grano tenero, grano duro Senatore Cappelli, pasta madre e zafferano…e ricavato poi delle fette sottili tagliandole con l’affettatrice e poi tostate.

Per il resto del dolce invece, mi sono lasciata ispirare dai prodotti: lo zafferano del pane si sposa benissimo con il caffè aggiunto alla namelaka, e così anche con la noce moscata, infine la mostrarda di fragoline a completare il tutto.

La ricetta di oggi è un viaggio di sapori, un mix tra tradizione e innovazione, un dolce che a mio avviso unisce i sapori della nostra cucina con uno sguardo alla cucina d’oltralpe a cui va l’origine della MILLEFOGLIE. Una vera e propria esperienza sensoriale dove le note dello zafferano avvolgono quelle del caffè e solo a fine dolce si percepisce lievemente la noce moscata.

MILLEFOGLIE DI PANE CROCCANTE ALLO ZAFFERANO CON NAMELAKA AL CAFFE’ E NOCE MOSCATA

INGREDIENTI per il pane allo zafferano:

 

INGREDIENTI per la namelaka al caffè e noce moscata:

  • 220 g di cioccolato bianco di buona qualità,
  • 125 ml di latte parzialmente scremato,
  • 2 fogli di colla di pesce (4 g in totale),
  • 200 ml di panna fresca,
  • 2 g di noce moscata in polvere,
  • 30 g di caffè da moka Goppion Caffe’ Spa.

 

INGREDIENTI per la farcitura e decorazione finale:

  • 1 vasetto di mostarda di fragoline Lazzaris.

 

PROCEDIMENTO per il pane:

Il pane deve essere preparato uno o due giorni prima della preparazione del dessert.

Sciogliete lo zafferano nell’acqua leggermente calda. Setacciate e mescolate le farine insieme alla pasta madre essiccata. Versate le farine nella planetaria oppure su una spianatoia di legno ed impastate con l’acqua allo zafferano, unite lo zucchero e l’olio e proseguite, aggiungete infine il sale e impastate fino ad avere un composto liscio ed omogeneo.

Sistemate l’impasto in una ciotola leggermente infarina, coprite con un telo e lasciate lievitare fino al raddoppio (circa 2/3 ore).

 

Una volta trascorso il tempo necessario, fate un paio di giri di pieghe e lasciar riposare di nuovo per un’altra mezz’oretta. Trascorso il tempo, date forma al pane e infarinate leggermente la superficie, aspettate una decina di minuti, praticate qualche leggero taglio in superficie con una lama ben affilata ed infornate a 200°C a forno già caldo.

Lasciate cuocere per circa 50/60 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.

 

 

PROCEDIMENTO per la namelaka:

Lasciate la colla di pesce immersa in acqua fredda per almeno 10 minuti. Sciogliete il cioccolato bianco a bagnomaria (oppure direttamente nel microonde) e lasciate intiepidire leggermente. Scaldate il latte, strizzate bene la colla di pesce e immergetela al suo interno insieme al caffè e alla noce moscata.

Con l’aiuto di una frusta elettrica amalgamate aggiungendo a filo la panna NON montata al latte e caffè, mescolate fino a che il composto non sarà perfettamente omogeneo. Lasciate raffreddare completamente e lasciate riposare in frigo per almeno 12 ore.

 

PROCEDIMENTO per comporre la MILLEFOGLIE DI PANE CROCCANTE:

Tagliate il pane a fette sottilissime (circa 3/5 mm) con l’aiuto di un’affettatrice. Passate le fette di pane al grill, lasciandole tostare da ambo i lati fino a che il pane non diventa croccante. Lasciate poi raffreddare.

Riprendete la namelaka ormai addensata, versate all’interno di una sacca da pasticcere con il beccuccio che preferite e farcite nella seguente maniera: fetta di pane croccante, namelaka e qualche fragolina con il suo sciroppo, proseguite alternando gli ingredienti fino ad ultimare 3 strati.

Servite e….Buon Appetito!

 

Per la mia MILLEFOGLIE DI PANE CROCCANTE ALLO ZAFFERANO CON NAMELAKA AL CAFFE’ E NOCE MOSCATA, ho utilizzato i seguenti ingredienti della MISTERY BOX:

– Grano duro Senatore Cappelli Molino Rachello Srl: Farina biologica ottenuta dalla molitura fine del grano Senatore Cappelli coltivato nel colline toscane all’interno delle Oasi. Questa varietà, tutta italiana, ha eccellenti caratteristiche nutrizionali e qualitative; la farina è considerata particolarmente preziosa per l’alto contenuto proteico, la digeribilità e il sapore corposo. La macinazione più fine la rende altamente versatile, adatta per tutte le tipologie di prodotti da pane e grissini alla pizza, alla pasta fresca ai dolci, sia frolle che lievitati.

Grano tenero Agugiaro&Figna Molini Spa : Farina integrale di grano tenero proveniente da agricoltura biologica. E’ l’ingrediente adatto per lavorazioni semplici che hanno tempi di lievitazioni brevi. La nostra integrale biologica, ideale per pani rustici, lavorazioni di biscotteria e dolci soffici, è una farina di grano tenero che proviene unicamente da coltivazioni certificate, lavorata in modo da mantenere inalterate le caratteristiche organolettiche della crusca.

Pasta madre di farro essiccata Ruggeri Srl : La pasta madre di farro essiccata con lievito Biologica nasce dalla selezione delle migliori paste acide biologiche. Sviluppa timbri aromatici unici ed inconfondibili, come quello della pasta madre acida di farro, in grado di esaltare il sapore ed il profumo dei panificati.

Olio di semi di girasole Agricola Grains : l’olio di semi di girasole CiaoBio rappresenta l’ideale abbinamento tra benessere e gusto. Perfetto per i prodotti da forno perché non irrancidisce. Ottimo per friggere grazie alle alte performances in cottura, o crudo per condire con leggerezza e salute.

Zafferano in polvere di 1°scelta Italdroghe: Questo zafferano viene prodotti in Iran. I pistilli dei fiori vengono selezionati a mano. Per la macina di questo prodotto sono stati scelti quelli dal colore rosso uniforme, per poi essere macinati a freddo per preservarne l’aroma.

Caffè da moka Goppion Caffe’ Spa: Miscela 100% Arabica centroamericani provenienti da agricoltura biologica e certificati da CCPB e Fairtrade per commercio equo-solidale. Gusto aromatico, corpo leggero, contenuto basso di caffeina. Indicato per chi sceglie un’alimentazione biologica e vegetariana. Abbinamenti favorevoli: cucina dagli aromi leggeri e delicati.

– Mostarda di fragoline Lazzaris: fragoline di bosco semi-candite intere, in sciroppo di zucchero e glucosio. odore e gusto piccante di senape.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 74 times, 1 visits today)
Titolo
recipe image
Nome Ricetta
MILLEFOGLIE DI PANE CROCCANTE CON NAMELAKA AL CAFFE' E NOCE MOSCATA
Pubblicato il
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
Non sono presenti commenti

Inserisci un commento