RISOTTO AL TARTUFO, PECORINO E ERBE AROMATICHE

Torno oggi con la voglia di pubblicare, di scattare nuove foto, di mettermi di nuovo in gioco, torno con un RISOTTO AL TARTUFO, PECORINO E ERBE AROMATICHE!

A volte accadono cose spiacevoli, avvenimenti che cerchiamo di mandare giù, di ignorare, episodi che ci toccano e che cerchiamo di superare. Magari succede che passano dei giorni, mesi e pensiamo di stare bene, crediamo di aver superato tutto, di essere stati forti anche questa volta, ma poi….improvvisamente …ti blocchi.

I pensieri tornano a galla, i “traumi” che credevamo aver sepolto sono ancora qui, presenti, e allora succede che anche se la tua mente cerca di far finta di nulla, il tuo fisico in realtà vuole farti capire che quei traumi li devi affrontare.

E tutto questo non è visibile agli occhi degli altri, ma tu ti trascini fino a quando capisci che devi reagire.

La ricetta di oggi è la mia nuova sfida : questo RISOTTO con tutti i sapori della mia terra, è stato preparato dopo un week end full immersion tra corsi di food photography, una bottiglia di vino rosso, un’amica speciale e tante confidenze.

Torno con un contest a cui tengo molto : un contest legato al “Gran Tour d’Italia in Veneto”, un progetto AIFB .

Sappiamo benissimo, quanto il RISOTTO sia parte fondamentale dell’economia del Veneto, e così la nostra socia Erica ha ben pensato di movimentare ancora di più il Gran Tour con un contest sui RISOTTI.

Per questa sfida ho scelto IL CARNAROLI : che con i suoi chicchi pregiati, che resistono bene in cottura, sono perfetti per un ottimo risotto.

Tra gli ingredienti della mia terra ho scelto il top : TARTUFO NERO PREGIATO, di cui le mie terre sono ricchissime, IL PECORINO DEI SIBILLINI, presidio Slow Food e un ottimo guanciale affumicato.

Il mio è un RISOTTO che sprigiona i profumi della mia terra, profumi violati a causa degli ultimi terremoti, profumi che solo chi è nato in queste terre ne capisce il duro lavoro che c’è dietro. Il mio è un risotto  che inneggia alla rinascita….mia, e della mia terra.

RISOTTO AL TARTUFO, PECORINO E ERBE AROMATICHE

INGREDIENTI :

  • 400 g di riso Carnaroli,
  • 2 litri circa di brodo vegetale,
  • un mazzetto di salvia,
  • olio extravergine di oliva,
  • un bicchiere di vino bianco,
  • un mazzetto di maggiorana fresca
  • un mazzetto di origano fresco,
  • un mazzetto di rosmarino,
  • 1 tartufo nero ( 30 g circa),
  • 8 fette di guanciale affumicato,
  • 200 g di pecorino stagionato dei Sibillini grattugiato.

 

PROCEDIMENTO :

In una padella scaldate un filo d’olio con la cipolla fresca tagliata a fettine sottili e 4 foglie di salvia, aggiungete  il riso e tostatelo per un paio di minuti, sfumate con un bicchiere di vino bianco a fuoco vivace lasciando evaporare, aggiungete del brodo caldo fino a coprire completamente, coprite con un coperchio. Man mano aggiungete altro brodo caldo e mescolate proseguendo la cottura.

Versate 30 ml di olio extravergine di oliva in un contenitore, unite la salvia rimasta, il rosmarino, la maggiorana e l’origano e con un frullatore ad immersione tritate bene il tutto e tenete da parte.

Tagliate il tartufo a metà e dalla parte centrale ricavatene delle fettine sottilissime che vi serviranno per la guarnizione, quindi tenete da parte. Grattugiate il restante tartufo.

 

 

A circa metà cottura del riso, unite il mix di erbe aromatiche tritate e il tartufo grattugiato. Mescolate e proseguite la cottura.

Tagliate il guanciale a fettine molto sottili, scottatele velocemente su ambo i lati su una padella rovente, in modo da eliminare parte dei grassi e renderla bella croccante. Tenete da parte.

A fine cottura, spegnete il fuoco e mantecate con il pecorino aggiustando con una bella macinata di pepe nero. Lasciate riposare qualche minuto e impiattate ricordandovi di  guarnire con le fettine di guanciale scottato e le fettine di tartufo.

Con questa ricetta partecipo al Contest

Titolo
recipe image
Nome Ricetta
RISOTTO AL TARTUFO, PECORINO E ERBE AROMATICHE
Pubblicato il
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
Print Friendly, PDF & Email
(Visited 156 times, 1 visits today)

Ti potrebbe interessare anche...

2 Commenti
  • Gabriella

    16 maggio 2018 at 15:36 Rispondi

    Incantevole il tuo risotto, conto di provarlo quanto prima
    ciao Tamara

    • Tamara

      17 maggio 2018 at 19:16 Rispondi

      Grazie mille cara…a presto!

Inserisci un commento