RICETTA LIEVITO MADRE

Ciao a tutti! Noi blogger di Giallo Zafferano ci siamo divertite tutte insieme a creare il lievito madre! Grazie alla pazienza e alla preziosa collaborazione delle blogger Nunzia Bellomo del blog “Miele di Lavanda” e Filomena Patitucci del blog “Io cucino così” abbiamo creato questo preziosissimo lievito conosciuto sin dai tempi antichi e usato per molteplici ricette, dal pane, alla pizza ai dolci! Basta prendere un pò di confidenza con questo lievito e vedrete che riuscirete ad usarlo per molteplici ricette. Vi dico subito che il processo per far si che la pasta madre diventi attiva e acida al punto giusto è abbastanza lungo, per i primi 15 giorni dovrete “accudirla” quasi quotidianamente, e la sua completa azione lievitante si avrà all’incirca dopo un mese. Inoltre, la pasta madre, dopo il 15 ° andrà comunque “rinfrescata” almeno ogni 4/5 giorni. Il “rinfresco” è il termine usato per rinvigorire e mantenere viva la pasta madre, la quale essendo composta da batteri e fermenti, essi hanno bisogno puntualmente di essere “sfamati”. Dovrete usare una farina ricca di glutine, solitamente si consiglia la manitoba o comunque una farina “00” ricca di contenuto proteico. Eccovi un piccolo chiarimento sulle farine :

pastamadre12

pastamadreEVID.

Benissimo, ora procuratevi un grosso vaso di vetro, che sterilizzerete in forno a 100 ° per 10 minuti appena prima di utilizzarlo per la prima volta, dopodichè ogni volta che effettuerete il rinfresco, il vaso non va assolutamente lavato con acqua, ma dovrete con tanta pazienza e tanta carta 🙂 pulire per bene il suo interno, per poi rimetterci la pasta rinfrescata. Credo di avervi detto tutto…pertanto cominciamo con il primo giorno:

pastamadre2Prendete l’impasto così ottenuto, tracciate una croce e riponetelo nel contenitore di vetro, il quale non va assolutamente chiuso ermeticamente, ma dobbiamo far in modo che la pasta respiri. Pertanto vi consiglio di avvolgere il contenitore con della pellicola trasparente e bucherellare la parte superiore con uno stecchino.Il secondo giornopastamadre5Non preoccupatevi se non la vedete crescere….è normalissimo!!! :)..

Il terzo giornopastamadre6Ora , nelle prossime 48 ore dovrete notare un aumento della pasta,ma se ciò non dovesse accadere, non preoccupatevi e proseguite tranquillamente… 😉 ..

Il quarto giornopastamadre7Il quinto giorno :pastamadre8Mi raccomando…non dimenticate di fare la croce e di chiudere il contenitore sempre allo stesso modo : pellicola bucherellata !.. 🙂

Il sesto giorno :pastamadre10Dal settimo giorno…le cose cambiano : pastamadre11In questi rinfreschi quotidiani, la vostra pasta madre, dovrebbe cominciare a manifestare al meglio la sua forza….potrete incappare anche in questi strani avvistamenti  ;)…LIEVITOQui la mia pasta madre, che io ho chiamato “Perla”…e naturalmente anche voi dovrete dare un nome alla vostra…. ;)… Come dicevo, qui la mia Perla sta letteralmente “esplodendo” di gioia!!!! ..ahahhahah…

Giunti al quindicesimo giorno, rinfrescate come sempre nella stessa modalità, incidete a croce, chiudete il barattolo ermeticamente con il suo tappo ( e non più con la pellicola!!!!) e mantenete in frigo… :)…Benissimo, se siete arrivate fin qui, significa che la vostra pasta madre ha superato il periodo più difficile, e che voi siete stati bravissimi!!! :)…Ora potrete cominciare ad usarla, ma vi ricordo che il suo totale potere lievitante si avrà soltanto dopo un mese dalla sua nascita. Pertanto sta a voi decidere se cominciare a tentare le prime ricette o aspettare ancora! Vi dico inoltre che per gli impasti sia salati che dolci, dovrete usare per ogni 500 g di farina circa 150 / 160 g di lievito madre….. Prima di salutarvi, vi lascio questo piccolo pro -memoria per mantenere in vita la vostra “Perla” e vedrete quante buonissime ricette preparerete!!!… Grazie a tutti…e continuare a seguirmi!!

pastamadreEVID

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

8 Commenti
  • Sara Di Maio

    11 dicembre 2013 at 13:50 Rispondi

    Ciao sono sara sto provando a realizzare la pasta madre sono arrivata al 13 giorno, il mio panetto cresce ma non nella misura della foto è molto lento! Non so forse non è riuscito, volevo sapere se devo continuare o dovrei buttarlo? Grazie

    • smargy79

      11 dicembre 2013 at 18:57 Rispondi

      Ciao Sara!…se hai seguito tutte le indicazioni alla lettera non devi preoccuparti…ma continuare e arrivare alla fine..;)….vedrai che andrà bene!….per qualsiasi domanda sono qui! 🙂

  • Sara Di Maio

    12 dicembre 2013 at 23:35 Rispondi

    Ooook grazie domani è il 15 giornio quindi rinfresco e metto in frigo.? Non lievita molto! 😉

    • smargy79

      13 dicembre 2013 at 16:53 Rispondi

      Si …procedi come la ricetta dice….metti poi in frigo….e per mantenerlo devi rinfrescarlo ogni 4/5 gg : il suo potere lievitante adatto per preparare ricette dolci o salate viene raggiunto a circa un mese da quando lo hai fatto “nascere”…;)

  • Martina

    30 novembre 2017 at 14:22 Rispondi

    Ciao! Volevo farti due domande..
    È sufficiente un vaso di vetro con capacità di 1 kg? Ieri sera (terzo giorno) ho aggiunto farina e acqua e ora in meno di 24 ore l’impasto è già lievitato sino a riempire il contenitore…
    Visto che ogni volta dell’impasto si tiene solo 200 g, la restante parte va tutta buttata?

    Grazie
    Ciao ciao e complimenti x il blog

    • Tamara

      30 novembre 2017 at 14:30 Rispondi

      Ciao Martina! Il vaso da 1 kg va bene, tieni conto che i primi 15 giorni lieviterà molto, a volte uscirà anche dal vaso…tranquilla! Vuol dire che va tutto bene! ;)… E comunque si, la restante parte la devi buttare : per la nascita del tuo lievito madre devi sacrificare un pò di tempo e un pò di farina, ma poi vedrai che ti darà tanta soddisfazione! Grazie tante per aver scelto il mio blog e a presto! Tamara

  • Martina

    5 dicembre 2017 at 19:48 Rispondi

    Scusa se ridisturbo…
    Ad eccezione del primo rinfresco (quello del terzo giorno) la mia pasta madre nn da segni di lievitazione… potrebbe influire la temperatura dell’ambiente,l’acqua o la pulizia del barattolo??
    Conviene che butto tutto e rifaccio o aspetto fino alla fine??
    Grazie

  • Tamara

    6 dicembre 2017 at 17:16 Rispondi

    Ciao Martina…prosegui come indicato…Non preoccuparti! Vai avanti! Scusami se ti rispondo solo ora….bacioni

Inserisci un commento