MARMELLATA DI PESCHE E LAVANDA

La mia colazione ideale, da anni, è sempre e solo lei : pane e marmellata accompagnato da una tazza di latte macchiato!

L’ideale in realtà è cercare di alternare e variare molto la nostra alimentazione, cosa che riesco a fare per gli altri pasti della giornata. Ma la colazione, o meglio, la mia colazione è e resterà sempre lei! Pertanto capirete che  sono abbastanza esperta nel valutare i vari tipi di marmellata in commercio, ne ho provate di tutti i gusti e di tutte le marche. Ma quest’anno ho deciso che le marmellate le avrei preparate io! E così ho fatto. Mi sono procurata dell’ottima frutta da contadini fidati, di quelli che la frutta la coltivano come facevano le nonne delle nostre nonne, ho preparato marmellate di tantissimi frutti diversi, seguendo la ricetta base che trovate nella mia ” Marmellata di ciliegie ” ( per la ricetta CLICCA QUI ) : pere, albicocche, pesche, susine, fichi e…pesche e lavanda! E non potevo non condividerla con voi! Un esplosione di bontà : il profumo inconfondibile della lavanda si sposa perfettamente con l’aroma dolce e delicato della pesca! La lavanda è solo una dolce nota percettibile ai più attenti, non abbiate timore nel pensare che possa essere un gusto troppo forte e stucchevole, non lo è affatto! Se anche voi amate la genuinità dei prodotti home made, seguitemi in questa nuova e straordinaria ricetta!

marmellatapeschelavandaART

MARMELLATA DI PESCHE E LAVANDA

 

INGREDIENTI PER 2 VASETTI DA CIRCA 350 G :

  • 1 kg di pesche a polpa bianca, già lavate, denocciolate e spellate,
  • 300 g di zucchero ( meglio se di canna ),
  • il succo di mezzo limone,
  • 130 g di acqua,
  • 2 rametti di lavanda.

marmellatapeschelavandaINGREDIENTI

 

PROCEDIMENTO : Lavate i barattoli e i loro coperchi e lasciate bollire il tutto per qualche minuto al fine di sterilizzare i contenitori per la marmellata, lasciateli asciugare su di un canovaccio di cotone pulito. Pulite bene la frutta e tagliatela a pezzi, versatela in una ciotola, coprite con lo zucchero e infine con il succo di limone e lasciate la ciotola in frigo per qualche ora. Nel frattempo,  mettete a scaldare l’acqua in un pentolino, appena giunge a bollore, spegnete e unite i rametti di lavanda in infusione, coprendo il pentolino con un coperchio o con un canovaccio di cotone. Lasciate la lavanda nell’acqua per almeno un’ ora, anche un’ oretta e mezza. Trascorso il tempo necessario, filtrate l’acqua eliminando i semi di lavanda. Riprendete la frutta e versatela senza mescolare in un ampio tegame, unitevi l’acqua alla lavanda e accendete il fuoco. Lasciate cuocere a fuoco basso, senza coperchio e sempre senza mescolare per circa 2 ore! Quando notate che la marmellata è quasi pronta , basterà prelevarne un cucchiaino e farla raffreddare su di un piattino per verificarne la consistenza, togliete dal fuoco, frullate il tutto con un frullatore ad immersione e rimettete sul fuoco per pochissimi minuti. Riempite subito i barattoli di vetro con la marmellata bollente, chiudete e capovolgete per formare il sottovuoto. Solo dopo che si saranno raffreddati, potete girarli e riporli in dispensa in un luogo fresco e asciutto per almeno un mese, il tempo necessario per verificare l’eventuale formazione di muffe, dopodiché la marmellata di pesche e lavanda sarà pronta per le vostre colazioni !

marmellatapeschelavandaFINEART

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 5.394 times, 10 visits today)
Titolo
recipe image
Nome Ricetta
MARMELLATA DI PESCHE E LAVANDA
Pubblicato il
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
Voto Medio
51star1star1star1star1star Based on 1 Review(s)
2 Commenti
  • Elena

    12 Settembre 2019 at 12:17 Rispondi

    Ciao la sto preparando in questo momento poi ti dico come viene 🙂 spero che non sappia troppo di lavanda 🙂 grazie!

    • Tamara

      12 Settembre 2019 at 15:35 Rispondi

      Ciao Elena :)…mi fa molto piacere! Spero ti sia piaciuta! Bacioni

Inserisci un commento