PANETTONE CON GOCCE DI CIOCCOLATO – Ricetta con lievito di birra

Oggi ho il grande piacere di condividere con voi questa meravigliosa ricetta! La mia carissima amica Ilaria del BlogGz “Forno e Fornelli”  ha preparato per noi blogger di Giallo Zafferano questa ricetta tutta natalizia che abbiamo preparato tutti insieme!…Basterà seguire con attenzione i vari passaggi e vedrete che anche voi sarete in grado di preparare questo delizioso panettone fatto in casa!  …Vediamo allora di cosa abbiamo bisogno!

PANETTONE CON GOCCE DI CIOCCOLATO

 

INGREDIENTI  :

  • 400 g di farina manitoba,
  • 120 g di farina “00”,
  • 13 g di lievito di birra fresco ( oppure 5 g di lievito secco ),
  • 210 ml di acqua tiepida,
  • 120 g di burro,
  • 90 g di zucchero,
  • 4 rossi d’uovo,
  • 10 g di miele ( va bene qualunque tipo, io ho usato il millefiori),
  • 3 g di sale.

 

AROMI : arancia, vaniglia, rum, limone ( a scelta ) o la scorza di 2 arance bio tagliate a pezzetti piccolissimi.

PER CONDIRE:

  • 200 g di gocce di cioccolato.

 

ATTREZZI NECESSARI :

  • Planetaria o fruste a spirale,
  • 2 stampi per panettoni da 500 g o 1 da 1kg,
  • ferri da maglia.

 

PROCEDIMENTO :

  • Preparate la biga (io ho cominciato alle ore 16 del pomeriggio ): Sciogliete il lievito di birra fresco in 40 ml di acqua tiepida, aggiungete 40 g di farina manitoba e mescolate. Unite altri 40 g di farina manitoba e continuate a mescolare. Formate una pallina e lasciate lievitare in una ciotola coperta dalla pellicola trasparente per almeno 4 / 6 ore.

panettone1

panettone2

  • Primo Impasto ( intorno alle 21 di sera ): Pesate la biga lievitata e prelevatene solo 90 g buttando via la biga in eccesso. Da adesso in poi procedete impastando nella planetaria con il gancio ( o fruste a spirale ) oppure procedete lavorando a mano. Fate sciogliere i 90 g di biga in 170 g di acqua tiepida, appena si sarà sciolta procedete unendo lentamente a cucchiai 160 g di farina di manitoba setacciata insieme a 100 g di farina “00”. Versate la farina lentamente a cucchiai e aggiungete un cucchiaio alla volta man mano che quello precedente viene assorbito completamente dall’impasto. Unite ora 2 tuorli d’uovo, uno alla volta man mano che viene assorbito il precedente.Ora unite 70 g di zucchero, fermando se necessario la macchina e pulendo bene i bordi con un tarocco ( o spatola) .Infine aggiungete 70 g di burro a temperatura ambiente a piccoli dadini e un pò per volta. Lavorate l’impasto per almeno 20 minuti, sia con la planetaria che se impastate a mano. Otterrete un impasto molto molle, NON AGGIUNGETE ASSOLUTAMENTE FARINA

panettone4

coprite la ciotola con la pellicola, avvolgete poi con un plaid e mettete l’impasto a riposare in un luogo riparato dagli spifferi per tutta la notte o comunque per 12 ore ( va bene anche nel forno chiuso e spento).

panettone5

  • Secondo Impasto ( intorno alle 9 del mattino seguente ) : Dopo tutta la notte a lievitare al mattino troverete l’impasto così 

panettone6

pertanto, riprendete l’impasto che troverete triplicato e aggiungete 10 g di miele, 160 g di farina manitoba e 20 g di farina “00” setacciate insieme. Lasciate lavorare la macchina fino a incordatura. Unite 3 g di sale. Quando l’impasto sarà ben incordato unite 20 g di zucchero, 2 tuorli, l’aroma da voi scelto ( o le scorzette di arance bio ) e 20 g di burro fuso ( mi raccomando, come per il primo impasto procedete inserendo un ingrediente alla volta dando modo all’impasto di assorbirlo completamente prima di aggiungerne di nuovi). Ora seguite pedissequamente questo ordine per gli ingredienti : lavorate l’impasto per 15 minuti. Unite i 200 g di gocce di cioccolato, spostate l’impasto su di una spianatoia poco infarinata, dividete in due l’impasto ( se avete stampi da 500 g ) e date qualche piega all’impasto come in questo video : https://www.youtube.com/watch?v=1yrFi0pFMkA per circa 3 / 4 volte. Formate come nel video una palla ( o due ) e lasciate riposare per un ora. Trascorso il tempo necessario riprendete l’impasto, date altre 4 / 5 pieghe , formate una palla ( o due ) e mettete negli stampi. Ora mettete gli impasti a lievitare in forno con la luce accesa e con un pentolino di acqua bollente 

panettone10

aspettate fino a quando l’impasto non raggiunge quasi il bordo ( dalle 2 alle 4 ore circa ). Trascorso il tempo necessario tirate fuori il panettone dal forno, aspettando una mezz’oretta affinchè si formi una lieve pellicola sulla superficie del panettone. Con un coltellino affilato incidete una croce lungo tutta la superficie del panettone mettendo al centro un pezzetto di 30 g di burro. Togliete il pentolino con l’acqua dal forno , lasciate la placca del forno sul fondo e accendete a 190 ° in modalità statico, giunto a temperatura infornate il panettone ( o i panettoni da 500 g ). Trascorsi 7 minuti aprite lo sportello facendo fuoriuscire il vapore, abbassate la temperatura a 180 ° e cuocete per 30 minuti. Se notate che si colora troppo trascorsi i primi 20 minuti di cottura coprite con della stagnola. Quando il panettone sarà cotto, infilzatelo sul fondo con dei ferri da maglia e lasciatelo capovolto per quasi un giorno intero.

panettone11Il panettone fatto in casa è più buono il giorno dopo, e comunque va consumato entro 10 giorni dalla produzione! .. ah…dimenticavo….. Buone feste a tutti! 

 

PANETTONE

Titolo
recipe image
Nome Ricetta
PANETTONE CON GOCCE DI CIOCCOLATO
Pubblicato il
Tempo Totale
Voto Medio
51star1star1star1star1star Based on 3 Review(s)
Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

47 Commenti
  • Cinzia

    26 novembre 2013 at 11:11 Rispondi

    Grazie per la ricetta…….ti lovvo!

  • Nicoletta

    26 novembre 2013 at 11:15 Rispondi

    Wuahuuuu….

  • ilenia

    27 novembre 2013 at 10:22 Rispondi

    Ricetta davvero interessante ti è venuto benissimo molto molto brava!!! complimenti!!

  • Annalisa

    2 dicembre 2013 at 21:47 Rispondi

    Tamy, se sostituisco le gocce di cioccolato con l’uvetta, lasciando tutto il resto uguale? Che ne dici? Sei sempre fantastica!

  • smargy79

    2 dicembre 2013 at 23:37 Rispondi

    Annalisa…sostituisci con pari quantità di uvetta, ma dopo averla tenuta in ammollo per circa 15 minuti e strizzata per bene….infarinala e uniscila all’impasto! 😉

  • Vitty

    7 dicembre 2013 at 14:54 Rispondi

    Una domanda, per chi come me, non avesse una planetaria, cambierebbe qualcosa se lavorassi l’impasto a mano?

    • smargy79

      7 dicembre 2013 at 15:12 Rispondi

      Ciao cara! …puoi tranquillamente lavorarlo a mano…tranquilla 😉

      • Vitty

        23 dicembre 2013 at 9:26 Rispondi

        Ho sostituito le gocce con 100 gr di uvetta e 100 gr di canditi, cambia qualcosa?

  • tizianap249@gmail.com

    12 dicembre 2013 at 10:12 Rispondi

    ciao vorrei sapere se si puo sostituire il burro con la margarina per un intollerante al latte

    • smargy79

      12 dicembre 2013 at 12:17 Rispondi

      Ciao Cara!..credo non ci siano problemi!..Sostituisci il burro con la margarina tranquillamente!.. 😉

  • giordana

    16 dicembre 2013 at 9:59 Rispondi

    ciao,vorrei gentilmente sapere se il giorno dopo(e quelli successivi)questo delizioso panettone tende a seccare perche’ spesso con i panettoni fatti in casa succede questo..dovendo stare quasi 1giorno capovolto e quindi nn imbustato mi e’ sorto questo dubbio.. ma dall’aspetto sembra davvero delizioso,complimenti.

    • smargy79

      16 dicembre 2013 at 11:53 Rispondi

      Ciao cara!..allora, questo panettone mantiene la sua morbidezza per circa 3 giorni successivi ( chiudendolo ermeticamente dopo averlo tenuto a testa in giù per quasi un giorno)…comunque il segreto per prolungare la sua conservazione e morbidezza è quello di spruzzare appena un paio di gocce di alcol alimentare a 95° ( quello usato per fare i liquori) direttamente nel celofane e introdurre poi il panettone, chiudere bene il sacchetto e così facendo puoi mantenerlo fino a 15 g al massimo…..ti dico solo che io li sto facendo tutti i giorni, poi impacchetto per bene …e li regalo a Natale!…a proposito…Tanti Auguri e continua a seguire le mie ricette!…;)..bacioni!

  • giordana

    16 dicembre 2013 at 13:30 Rispondi

    grazieee,sei stata gentilissima..seguiro’ i tuoi consigli e molto volentieri anche le tue ricette!! 🙂

  • titti

    18 dicembre 2013 at 10:43 Rispondi

    Ciao sto provando il panettone visto che l ho messo ora x l ultima lievitazione ma purtro mi è uscito un imprevisto e fra 4 ore non sarò a casa potrei sumentare i tempi di lievitazione?
    Grazie

    • smargy79

      19 dicembre 2013 at 12:52 Rispondi

      scusami cara!!!!!!…ieri ti avevo risposto…ma forse ci sono stati problemi con internet e non so perchè ma il mio messaggio non è stato pubblicato!!!…:(…ormai è troppo tardi….spero tu abbia risolto!…scusami..:)

  • Mariagrazia

    20 dicembre 2013 at 10:04 Rispondi

    Ciao,sai dirmi come posso fare il panettone con lievito madre? Anche lo stesso con le gocce di cioccolato,ma con lievito madre.

  • Jessica

    21 dicembre 2013 at 23:54 Rispondi

    Ciao … Wow che meraviglia!! Spero di riuscirlo a fare e magari domani .. Ma dici posso farlo anche con il bimby le varie preparazioni?! Graziene complimentii!! :* Buone Feste!!

    • smargy79

      22 dicembre 2013 at 8:21 Rispondi

      Ciao cara! Ti ringrazio. ..un consiglio. ..con il bimby non credo vada bene. ..se non hai la planetaria puoi sempre usare le fruste a spirale di un frullino oppure farlo a mano….buon lavoro e tanti auguri !

  • Giulia

    22 dicembre 2013 at 20:15 Rispondi

    Ciao! Ho appena cotto i panettoni, ma subito dopo che ho messo il burro sulla superficie si è formato un avvallamento e parecchio burro anzichè entrare nei tagli è colato via 🙁 dove ho sbagliato? Grazie

    • smargy79

      22 dicembre 2013 at 21:43 Rispondi

      Ciao cara!..mannaggia!…il burro da mettere al centro, è sempre meglio posizionarlo in maniera sparsa a piccoli pezzetti e non in un unico tocco..:(…il panettone ormai lievitato è molto delicato…con il burro troppo pesante è affondato….mi spiace tantissimo!..ma non demordere!…Riprovaci! ;)..Ti faccio tantissimi auguri di buone feste e continua a seguire le mie ricette! 😉

  • Maria Teresa

    23 dicembre 2013 at 18:54 Rispondi

    ciao! quanti panettoni vengono con questa ricetta?io ho stampi da 1/2kg

    • smargy79

      23 dicembre 2013 at 19:09 Rispondi

      Ciao!…nell’articolo c’è scritto : o 2 da mezzo kg o 1 da 1 kg…come preferisci…e Tanti auguri di Buon Natale! 😉

  • Maria Teresa

    23 dicembre 2013 at 19:13 Rispondi

    scusa non mi ero accorta che c’è già la risposta alla mia domanda

    • smargy79

      23 dicembre 2013 at 19:25 Rispondi

      …di nulla cara!..;)…per qualsiasi dubbio chiedi pure!..a presto! 😉

  • Sonia

    23 dicembre 2013 at 20:45 Rispondi

    Buona sera a tutti… Sto facendo questa ricetta ma ho bisogno di un consiglio urgente . . Ho fatto il doppio dell’impasto ( ho vari stampi) sono al sevondo impasto ma l’ho messo tutto in una ciotolona… Lievita da un ora e mezza ed è gia a contatto col coperchio di pellicola… Se non ha abbastanza spazio non loevita?? Lo divido? Consiglio… Poi se non fa niente lo lascio così.. grazie!!!

    • smargy79

      23 dicembre 2013 at 21:16 Rispondi

      Ciao cara…scusami…ma non ti seguo….al secondo impasto devi spostare tutto su una spianatoia e lavorarlo…forse sei al primo impasto dopo aver fatto la biga?!?!?

  • Sonia

    23 dicembre 2013 at 21:27 Rispondi

    No, ho messo a lievitare il secondo impasto… Ho raddoppiato le dosi perché ho più stampi… Adesso l’aspetto della mia ciotola è quasi esplosiva… Mi chedevo se posso dividere adesso l’impasto in due ciotole o smonto la lievitazione.. pensavo che in poco spazio non lievita bene.

  • Sonia

    23 dicembre 2013 at 21:30 Rispondi

    Si scusa hai ragione sono al passaggio dopo la.biga… Perdono

  • Alessia

    26 dicembre 2013 at 23:52 Rispondi

    Buonasera,
    Grazie per la ricetta buonissima era la Mia prima Volta con il Panettone am soprattutto con una ricetta Cosi lunga e complessa resa pero’ piú facile Dalle foto e dall’accurata spiegazione!!;) Ora mi chiedevo se si potesse sotituire o addirittura omettere il miele.. Infantti nell’impasto si sente come retrogusto e non mi piace molto il miele ma ho preferito seguire alla lettera la ricetta. Ho provato anche a cercare in vari siti ma non ho capito se il miele messo nel secondo impasto abbia una funzione di aroma e quindi possa essere sostituito o di agente che aiuta il lievito e in quel caso si possa mettere un cucchiaino di zucchero in più… Grazie mille in anticipo

    • smargy79

      27 dicembre 2013 at 8:43 Rispondi

      Ciao Alessia!…mi fa molto piacere che la ricetta ti sia stata d’aiuto e che ti sia piaciuta!…Per quanto riguarda il miele ti consiglio di non sostituirlo nè tanto meno di ometterlo….la sua funzione è quella di aiutare la lievitazione…pertanto lascia tutto così! Puoi invece sostituire il cioccolato con i canditi o con l’uvetta….Spero di esserti stata d’aiuto! E continua a seguire le mie ricette….a presto!!!!….:)

  • pepsy79

    27 dicembre 2013 at 11:39 Rispondi

    Ciao, sto provando a fare il panettone e sono alla fase delle prime pieghe. Volevo chiederti se in cottura bisogna lasciare il pentolino con l’acqua e se tu hai modificato tempi e gradi di cottura. Io faró il panettone da 1 kg lascio gli stessi tempi? Grazie

    • smargy79

      27 dicembre 2013 at 12:00 Rispondi

      Ciao! ..il pentolino vs tolto durante la cottura. . e per la cottura attienitia scrupolosamente a quanto scritto nell’ articolo : prima 7 minuti a 190 ..apri la porta del forno per qualche secondo e poi continui per altri 30 / 35 minuti a 180 gradi. .sempre statico !!! Se durante la cottura noti che in superficie si scurisce troppo copri con della carta alluminio. ..a presto! E continua a seguire le mie ricette ! 😉

  • Manuela

    29 dicembre 2013 at 23:05 Rispondi

    Ciao spero tanto che questa ricetta mi venga xchè mi piace troppo!Volevo chiederti 3 cose…la prima riguarda il forno…il mio è ventilato,cosa faccio?La seconda riguarda l’impasto messo sulla spianatoia…se è troppo molle e appiccica,posso aggiungere farina?La terza e ultima cosa riguarda le gocce di cioccolato….se nn metto niente cambia qualcosa?Grazie mille e Buon Annooo

    • smargy79

      29 dicembre 2013 at 23:24 Rispondi

      Ciao Manuela! 🙂 …allora comincio con il ringraziarti! davvero! e spero anche io che la ricetta ti venga bene!..Non è difficile, se seguirai i vari passaggi con attenzione sarà una passeggiata!;).. per quanto riguarda le tue domande ti rispondo immediatamente..allora 1. Il forno deve essere statico, purtroppo è una delle cose fondamentali per la cottura; puoi provare anche con il ventilato…ma non saprei dirti se rispetta gli stessi tempi di cottura, so che qualcuno c’ha provato, ma con il forno statico sarebbe l’ideale! 2. Quando metti l’impasto sulla spianatoia puoi tranquillamente aiutarti con un velo di farina, ma non esagerare ;)… 3.Le gocce di cioccolato puoi anche non metterle, o sostituirle con quello che preferisci : canditi, uvetta ( tenuta in ammollo e poi infarinata per bene prima di aggiungerla all’impasto ), frutta secca…insomma a tuo assoluto piacere! Spero di esserti stata d’aiuto..ti faccio i mie in bocca al lupo per la ricetta e tantissimi auguri di Buon anno!!!!…;)….Ah ..dimenticavo…continua a seguire le mie ricette!!!!…un bacio!

  • maria

    1 dicembre 2014 at 22:51 Rispondi

    Ti dirò, mi ero scoraggiata un po’ nel voler provare a fare il panettone, non ho la planetaria e dalle spiegazioni sembravano difficilissimi da fare(a parte il piccolo inconveniente di non avere la planetaria). Lo proverò, magari ti faccio sapere come mi è venuto e ti ringrazio per aver chiarito che si può procedere a mano, il fatto di non avere il “ken” un po’mi dispiaceva di non poter provare. Molti blog dimenticano che quando è nato il panettone, le planetarie non se le sognavano nemmeno 🙂 grazie per la ricetta!

    • Tamara

      1 dicembre 2014 at 22:55 Rispondi

      Ciao Maria! grazie mille a te! :)… vedrai, con un po di pazienza ( e tanto olio di gomito se lo fai a mano) riuscirai a fare un panettone da 10 e lode! 😉 a presto!

  • doriana

    4 dicembre 2014 at 10:07 Rispondi

    Vorrei sapere le misure del tuo stampo a me non hanno saputo dire se il mio è da un 1 kg o meno!

    • Tamara

      4 dicembre 2014 at 15:38 Rispondi

      Ciao Doriana! 🙂 allora io solitamente ne uso due ( da 500 g ) che misurano circa 13 cm, quello da 750 g si aggira sui 15 cm di diametro, e di conseguenza quello da 1 kg è leggermente più grande, anche se ora la misura esatta non saprei dartela. Per qualsiasi dubbio contattami pure! 🙂 A presto!

  • Sonia

    9 dicembre 2014 at 8:28 Rispondi

    ciao mi piace moltissimo questa ricetta è la farò sicuramente in questi giorni!!! Io ho pensato però di fare dei panettoncini quanti ne escono da questo impasto??? Gli stampi sono quelli piccoli da 8 cm!!!! Come lo suddivido secondo te???? Grazie

    • Tamara

      9 dicembre 2014 at 17:09 Rispondi

      Ciao cara!! 🙂 Vedrai che ti troverai benissimo : chiunque ha provato il mio panettone è rimasto soddisfatto! Pensa che io l’anno scorso ne ho preparati e regalati ben 35! 🙂 Se vuoi provare a farli piccoli sinceramente non saprei dirti, ma credo ne vengano almeno una decina, dovresti provare , purtroppo non ne ho mai fatti di quella dimensione! Fammi sapere come sono venuti! 😉 A presto e Buon Natale!

  • mari

    11 dicembre 2014 at 17:17 Rispondi

    Posso dimezzare le dosi xke io vorrei farne solo uno da 500g?
    Grazie

    • Tamara

      11 dicembre 2014 at 20:56 Rispondi

      Certo che si!!! 😉

  • martina

    9 dicembre 2017 at 8:51 Rispondi

    ciao ho eseguito la tua ricetta passo a passo… è uscito un capolavoro!!! sono orgogliosa di me!!!
    grazie per le tue dettagliate spiegazioni !!!!

    • Tamara

      9 dicembre 2017 at 20:10 Rispondi

      Ciao Martina!!! Sono felicissima! Mi fa davvero piacere esserti stata di aiuto con questa ricetta! Continua a seguirmi ;)…un abbraccio, Tamara

  • Valentina

    16 dicembre 2017 at 8:32 Rispondi

    Ciao scusa la domnada alquanto stupida ma è la prima volta che mi cimento in queste cose, nella seconda lievitazione in forno con il pentolino lascio solo la luce accesa o devo accendere il forno al minimo?

    • Tamara

      16 dicembre 2017 at 8:35 Rispondi

      Ciao cara….solo luce!

Inserisci un commento