MELANZANE RIPIENE

Per il CALENDARIO DEL CIBO ITALIANO, oggi  Lidia Mattiazzi, del blog The Spicy Note ci porta a scoprire la MELANZANA RIPIENA direttamente sul sito AIFB-Associazione Italiana Food Blogger con il suo interessante articolo.

La melanzana è un ortaggio tipicamente mediterraneo, che viene consumato solo previa cottura: se cruda, infatti, la melanzana contiene la solanina, una sostanza tossica, presente anche nelle patate e nei pomodori ancora verdi, che, se ingerita, può provocare mal di testa, nausea e vomito; la melanzana inoltre, se consumata cruda, ha un sapore decisamente sgradevole e amarognolo, che può essere eliminato cospargendo la polpa di sale grosso per un paio d’ore.

Oggi, per la giornata nazionale della MELANZANA RIPIENA, nonostante i 40° C fissi che abbiamo sia fuori che in casa, non ho resistito alla tentazione di accendere il forno per preparare una ricetta tipicamente estiva dal sapore dal sapore unico e deciso! Pochi ingredienti, che arricchiscono la melanzana e ne fanno un piatto completo! Vi svelo anche un piccolo segreto : preparate le melanzane ripiene nelle ore più fresche della giornata, come al mattino presto, perché sono incredibilmente buone e appetitose anche fredde !

melanzaneripieneART

MELANZANE RIPIENE

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

  • 4 melanzane,
  • 150 g di capperi sott’olio,
  • 200 g di formaggio pecorino grattugiato,
  • 5 pomodori maturi,
  • un mazzetto di timo e maggiorana,
  • olio extravergine di oliva,
  • sale e pepe q.b.
  • 8 fette di scamorza affumicata ( facoltativa ).

 

PROCEDIMENTO : Lavate i pomodori, incideteli a croce e lasciateli cuocere per un paio di minuti in acqua bollente. Scolateli, spellateli, riducete in pezzi e privateli dei semi e dell’acqua di vegetazione lasciandoli scolare in un colino per una mezz’oretta circa. Lavate le melanzane, scavate la polpa con un coltello e ricavatene tanti piccoli dadini. Cospargete sia le melanzane scavate che i pezzi ricavati con del sale grosso, lasciate a riposare in uno scolapasta in modo da far perdere l’amarognolo. Trascorso il tempo necessario lavate le melanzane sotto l’acqua corrente, asciugatele e cuocete solo i pezzi e non la parte scavata, a vapore per circa 20 minuti. Versate i pezzi di melanzana cotti in una capiente ciotola. Aggiungete il pomodoro a pezzi, i capperi, il pecorino grattugiato, un pizzico di sale e pepe e le erbe aromatiche. Spennellate le melanzane “scavate” con appena un filo d’olio e  farcitele con il composto preparato e irrorate con appena un filo d’olio extravergine di oliva.

melanzaneripienePREP

Adagiate le melanzane ripiene su una placca rivestita da carta forno e cuocete a forno già caldo a 200 ° C per circa 40 minuti , spegnete e se volete rendere il piatto ancora più appetitoso adagiate su ogni melanzana una fetta di scamorza affumicata, chiudete nuovamente la porta del forno e lasciate fondere per un paio di minuti a forno spento, sarà sufficiente il calore dello stesso.

melanzaneripieneFORM

Titolo
recipe image
Nome Ricetta
MELANZANE RIPIENE
Pubblicato il
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
Voto Medio
0graygraygraygraygray Based on 1 Review(s)
Print Friendly, PDF & Email
(Visited 520 times, 1 visits today)

Ti potrebbe interessare anche...

11 Commenti
  • Aylin -Una Famiglia in Cucina

    27 Luglio 2016 at 10:38 Rispondi

    La tua versione vegetariana delle melanzane ripiene mi ispira parecchio!

    • Tamara

      27 Luglio 2016 at 13:56 Rispondi

      grazie cara! 🙂

  • Patty

    27 Luglio 2016 at 13:56 Rispondi

    L’unico vero difetto della melanzana è che è un ortaggio estivo.
    Con questo voglio solo dire che a mio avviso da’ il suo meglio cotta in forno, basti pensare alle tue melanzane ripiene, o alla parmigiana o ai vai timballi di cui è protagonista. Insomma cara Tamara, se ce la vogliamo godere appieno, sto forno va acceso ed il patimento del durante, verrà sgominato dal godimento del poi. Perché appena cotte ma anche tiepide, queste melanzane sono la fine del mondo.
    Un bel bacione
    Pat

    • Tamara

      27 Luglio 2016 at 14:16 Rispondi

      Hai perfettamente ragione cara Patty! Durante la cottura di questo piatto ho davvero sudato le 7 camicie!!! Ma poi, una volta sfornate, e lasciate intiepidire…..sono la fine del mondo! A presto cara, e grazie mille! 🙂

  • Enrica Gouthier

    27 Luglio 2016 at 14:54 Rispondi

    Semplici e profumate…pochi ingredienti per un piatto azzeccato!!! Brava gioia!

    • Tamara

      27 Luglio 2016 at 16:25 Rispondi

      Grazie mille cara!! 🙂

  • Lidia - TheSpicyNote

    27 Luglio 2016 at 15:26 Rispondi

    Cara Tamara
    intanto grazie del tuo saporitissimo contributo alla giornata della Melanzana Ripiena.
    Adoro questa ricetta perché con un ripieno così, formato da ingredienti molto semplici e spesso relegati a insaporitori, hai saputo da vita ad una grande interpretazione e li hai resi protagonisti.
    grazie di cuore per aver reso ancora più ricca col tuo contributo questa giornata,
    Un abbraccio
    Lidia

    • Tamara

      27 Luglio 2016 at 16:24 Rispondi

      Grazie mille a te cara… 🙂

  • Tamara Giorgetti

    27 Luglio 2016 at 16:54 Rispondi

    Concordo sul fatto che purtroppo si può mangaire solo in estate ma ahimé la sua tossicità non ci permette di andare oltre, ricetta semplice ma quelle fette di scamorza sopra fanno la differenza, mi piace…saluti

    • Tamara

      27 Luglio 2016 at 17:26 Rispondi

      Grazie mille Tamara! :)…a presto!

  • Serena

    27 Luglio 2016 at 23:19 Rispondi

    Un connubio di sapori tipicamente mediterranei questa ricetta e quella fettina di scamorza affumicata conferisce al piatto una nota in più che lo caratterizza di specialità. Da provare assolutamente. Un abbraccio

Inserisci un commento