INSALATA DI RISO

Chi non ha mai mangiato, almeno una volta nelle calde giornate d’estate, un ‘appetitosa INSALATA DI RISO?!?! Oggi per il CALENDARIO DEL CIBO ITALIANO, la nostra ambasciatrice Annalena de Bortoli del blog Acquavivascorre, ci porta alla scoperta della giornata nazionale dell’INSALATA DI RISOdirettamente sul sito AIFB- Associazione Italiana Food Blogger.

Risalire alle origine di questo piatto in uso da moltissimi decenni non è cosa semplice, certo è che l’ INSALATA DI RISO è la sintesi di alcune pratiche culinarie tipiche del bacino del Mediterraneo. Sembrerebbe che in questo piatto unico convergono tradizioni culinarie dell’ antica Roma, arabe e spagnole.

insalatadirisoVERT2

L’insalata di riso, ha come ingrediente principe il riso, consigliato il riso parboiled, mentre per il condimento c’è chi preferisce usare verdure grigliate, formaggi o pietanze a base di carne, come wurstel o prosciutto cotto.

Altra caratteristica comune a tutti coloro che si cimentano nel preparare l’insalata di riso è che la quantità che si andrà a cucinare sarà sempre superiore alla quantità necessaria per il pasto del giorno. Essa, può essere conservata in frigo negli appositi contenitori ermetici per diversi giorni, da qui la possibilità di mantenerla inalterata e consumata successivamente sotto l’ombrellone, ad un pic nic o più semplicemente da portare in tavola senza la necessità di accendere nuovamente i fornelli!

Ricordo benissimo, quando ancora non mi era ben chiaro questo “meccanismo”, la mia mamma che preparando l’INSALATA DI RISO, ne faceva di ciotole intere e domandavo : “mamma…per chi è tutta questa insalata?? Abbiamo ospiti? ” E lei, candidamente mi rispondeva: “no, ma ne preparo un tantino in più in  modo da poterla consumare nei prossimi giorni!” Ed era così, che per almeno 3 giorni l’insalata di riso padroneggiava sulla nostra tavola!

insalatadirisoARTO

La ricetta di mia mamma, ricordo ancora, era con tonno, uova sode, mais, wurstel e prosciutto cotto a dadini, rigorosamente condita con una generosissima cucchiaiata di maionese fatta in casa. La mia ricetta è un tantino più light : pensata appositamente per non “appesantire” in una stagione in cui si dovrebbe cercare di mangiare leggero, con tanta frutta e verdura!

INSALATA DI RISO

INGREDIENTI PER 4 PERSONE ( abbondanti ):

  • 400 g di riso parboiled o ribe,
  • 250 g di pomodorini di Pachino IGP,
  • 250 g di pomodorini gialli,
  • una generosa quantità di olio extravergine di oliva ( io ho usato il nostro olio  extravergine di oliva tenera ascolana ),
  • 300 g di olive di Gaeta,
  • 1 cipolla di Tropea,
  • un mazzetto di Timo,
  • 250 g di tonno al naturale,
  • 200 g di mais dolce ( già cotto ).

 

insalatadirisoFINEOR

 

PROCEDIMENTO : Portate a bollore una capiente casseruola con dell’ acqua, lessate il riso avendo cura di scolarlo ancora al dente, sarà sufficiente scolarlo un paio di minuti prima della fine della cottura. Passatelo immediatamente sotto il getto dell’acqua corrente per bloccarne la cottura ed evitare che diventi diventi “colloso”. Successivamente conditelo con dell’olio d’oliva. A parte, preparate tutti gli ingredienti che andrete ad unire al riso mano a mano. Tagliate a fettine sottili la cipolla di Tropea, sgocciolate il mais dolce e il tonno naturale e spezzettatelo con l’aiuto di una forchetta. Tagliate e metà i pomodorini e lasciateli scolare dall’acqua di vegetazione. Ora unite tutti gli ingredienti al riso, mescolate delicatamente, aggiustate di olio e sale e ultimate con una generosa manciata di timo fresco. Consiglio di lasciar riposare il riso a temperatura ambiente almeno 3 / 4 ore prima di servirlo per permettere di acquistare maggior sapore e, come detto sopra, potete comunque conservarlo in frigo per almeno 3 giorni.

insalatadirisoVERT

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 231 times, 1 visits today)

Ti potrebbe interessare anche...

4 Commenti
  • acquaviva

    15 Agosto 2016 at 10:34 Rispondi

    questa cosa dell’insalata di riso preparata in quantità industriali succedeva anche a casa mia. Mi sono ritrovata molto nel tuo racconto… e anche nella tua insalata! Grazie!

    • Tamara

      16 Agosto 2016 at 14:29 Rispondi

      Grazie a te cara!

  • Enrica Gouthier

    15 Agosto 2016 at 13:19 Rispondi

    Amo le ricette delle mamme…hanno sempre un tocco di dolcezza in più!

    • Tamara

      16 Agosto 2016 at 14:29 Rispondi

      …è proprio vero! 🙂

Inserisci un commento